Come fare per iscriversi all’AIRE, l’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero
Iscriversi all'AIRE

Indice

Introduzione

In questo nuovo articolo, vogliamo spiegarti che cos’è l’AIRE, l’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero, quanto tempo ci vuole per ottenere l’iscrizione all’AIRE, ma soprattutto come fare per iscriversi all’AIRE: insomma vogliamo condividere con te dettagli ed approfondimenti utili per i connazionali residenti all’estero.

VUOI RICHIEDERE UN PREVENTIVO GRATUITO E VELOCE?

Cos’è l’AIRE e quando è obbligatorio iscriversi all’Aire

L’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (A.I.R.E.) è stata istituita con legge 27 ottobre 1988, n. 470 e contiene i dati dei cittadini italiani che risiedono all’estero per un periodo superiore ai dodici mesi. Essa è gestita dai Comuni sulla base dei dati e delle informazioni provenienti dalle Rappresentanze consolari all’estero.

Ai sensi dell’art. 6 legge 470/1988) l’iscrizione Aire viene definita come un diritto-dovere del cittadino (e costituisce il presupposto per usufruire di una serie di servizi forniti dalle Rappresentanze consolari all’estero, nonché per l’esercizio di importanti diritti. Formalizzando la tua iscrizione all’AIRE potrai:

  • votare per elezioni politiche e referendum, tramite voto esercitato per corrispondenza nel Paese in cui vivi; Potrai votare anche per l’elezione dei rappresentanti italiani al Parlamento Europeo nei seggi istituiti dalla rete diplomatico-consolare nei Paesi appartenenti all’U.E.;
  • richiedere il rilascio o rinnovo di documenti di identità e di viaggio, nonché certificazioni;
  • rinnovare la patente di guida.

Chi può/deve iscriversi all’AIRE:

  • i cittadini italiani che intendono trasferire la propria residenza all’estero per periodi superiori a 12 mesi;
  • i cittadini italiani che già vivono in un altro Paese, perché nati all’estero oppure per successiva acquisizione della cittadinanza italiana a qualsiasi titolo.

Chi non è tenuto all’iscrizione AIRE:

  • le persone che si recano all’estero per un periodo di tempo inferiore ad un anno;
  • i lavoratori stagionali;
  • i dipendenti di ruolo dello Stato in servizio all’estero, che siano notificati ai sensi delle Convenzioni di Vienna sulle relazioni diplomatiche e sulle relazioni consolari rispettivamente del 1961 e del 1963;
  • i militari italiani in servizio presso gli uffici e le strutture della NATO dislocate all’estero.

Come richiedere l’iscrizione Aire telematicamente: il portale Fast-it

Il Portale Fast It è il portale dedicato messo a disposizione degli italiani residenti all’estero. Ad oggi è possibile accedere al portale tramite SPID, il sistema pubblico d’identità digitale. In alternativa, è possibile effettuare la registrazione e poi procedere con la compilazione della domanda d’iscrizione Aire, stabilendo username e password. Attenzione però: dal 1° gennaio 2023, in ottemperanza al “Decreto Semplificazioni”, sarà possibile accedere al portale con le sole credenziali SPID. Chi però si è registrato prima di tale data potrà continuare ad utilizzare le credenziali di accesso di cui dispone fino al 31 marzo 2023.

Pertanto, se sei in procinto di iscriverti in Aire, prediligi la registrazione al portale accedendo con SPID.

Attraverso l’utilizzo del Portale Fast-it potrai:

  • trasmettere la domanda d’iscrizione Aire, attraverso la compilazione automatica del modello Cons01;
  • individuare il Consolato di competenza della tua area geografica;
  • prenotare un appuntamento presso l’Ambasciata per il ritiro di un documento, come la carta d’identità o il Passaporto;
  • comunicare il cambio di residenza;
  • richiedere la trascrizione di atti civili;
  • richiedere assistenza economica, sanitaria o legale;

Se hai effettuato la registrazione al Portale Fast It, dovrai accedere alla sezione “Anagrafe Consolare e AIRE” e selezionare la voce “Richiedi l’iscrizione all’Anagrafe degli Italiani all’Estero”.

Per completare la presentazione della domanda d’iscrizione Aire, dovrai avere a disposizione una stampante/scanner che ti permettano, una volta inseriti i dati a video, di sottoscrivere i dati immessi con firma autografa. Lo scanner ti permetterà di digitalizzare il documento sottoscritto da trasmettere, assieme ad altri elementi utili, di cui si dirà in seguito.

Come fare per iscriversi all'AIRE

Altre modalità per richiedere l’iscrizione all’Aire

La registrazione al portale Fast It non è l’unico modo per provvedere all’iscrizione Aire. Per i meno avvezzi alla tecnologia, infatti, molti consolati o Ambasciate permettono di presentare domanda d’iscrizione Aire con altre modalità:

  • Via e-mail o Posta Certificata;
  • Tramite raccomandata, meglio se con ricevuta di ritorno;
  • Tramite compilazione del modello Cons01 in presenza, previo appuntamento.

Tuttavia, prima di provvedere con uno delle modalità indicate in precedenza, ti consigliamo di prendere visione delle istruzioni fornite dal Consolato o dall’Ambasciata di riferimento.

Scopri qual è il tuo consolato o l’agenzia consolare competente per il territorio alla pagina seguente e leggi le istruzioni sul sito dell’Ambasciata di riferimento. 

Quali documenti servono per presentare l’iscrizione Aire? Alcuni consigli pratici

Come abbiamo visto in precedenza, non tutti gli italiani all’estero sono tenuti ad iscriversi all’Aire. Per esempio, non sono tenuti a farlo i lavoratori stagionali. Eppure, l’iscrizione Aire ha importanti risvolti dal punto di vista fiscale. Per esempio, se sei un pensionato intenzionato a trasferirsi all’estero, per godere dei vantaggi di una tassazione agevolata, sarai tenuto a presentare la domanda di iscrizione all’AIRE, richiedendo la cancellazione dall’Anagrafe della Popolazione Residente.

Se appartieni ad una categoria che è tenuta ad iscriversi all’Aire vogliamo fornirti alcune istruzioni utili e darti qualche consiglio pratico.

Qualunque sia la modalità prescelta per l’invio dell’iscrizione, alla domanda vanno allegate, oltre ai documenti di identità in corso di validità unitamente ad un modulo di richiesta sottoscritto una prova del tuo indirizzo di residenza:

  • copia del visto/permesso di soggiorno, ove previsti;
  • copia dei documenti che provano la stabile dimora nel Paese (es. bollette di luce, acqua, gas o telefoniche);
  • copia di affitto o compravendita di un’immobile, di cui sei intestatario;

Alcuni consigli pratici:

Se trasmetti la domanda di iscrizione Aire attraverso il portale Fast It, presta attenzione alla dimensione dei tuoi file da allegare, infatti il sistema accetta solo allegati non superiori ad un 1 MB (o 1024KB). 
Come risolvere? Imposta l’unità scanner ad una risoluzione che permetta di non eccedere il megabyte, ossia ad una risoluzione non superiore a 150 o 200 dpi. Salva i documenti nel formato pdf, che di norma ti permette di comprimere un po’ il file digitale senza compromettere particolarmente la fedeltà all’originale. Il sistema, oltre ai file in formato pdf, accetta anche il formato jpeg, il formato tipico delle fotografie ma non ti consigliamo di utilizzare le foto. Se possibile, effettua una scansione in bianco e nero o in scala di grigi e non utilizzare i colori. Se non hai a disposizione uno scanner classico, puoi usare il servizio di una copisteria, oppure puoi utilizzare il tuo smartphone come uno scanner, utilizzando l’App Adobe Scan o equivalenti. 

Che tu voglia inviare la domanda di iscrizione Aire attraverso il portale Fast It oppure, via email o PEC, accertati di aver compilato la domanda correttamente e che i file allegati siano perfettamente leggibili e compilati in ogni parte. Non dimenticare di firmare i campi necessari. L’invio della domanda d’iscrizione Aire è gratuita ma se non correttamente compilata oppure se trasmessa senza evidenti prove di residenza, può essere rigettata dalle Autorità Consolari competenti.

È possibile richiedere un prestito con Cessione del Quinto se sono un pensionato iscritto all’Aire?

Si, noi di prestitoestero.it siamo specializzati nella valutazione e nell’erogazione di prestiti contro cessione del quinto per i pensionati italiani iscritti all’Aire. Non tutti gli italiani iscritti all’Aire possono richiedere una Cessione del Quinto. Scopri i requisiti sul nostro approfondimento dedicato al tema, cliccando il pulsante qui sotto, oppure compila con i tuoi dati il modulo contatti. Ti risponderemo il prima possibile.